Stili praticati

Ogni tecnica, ogni stile, ogni "mossa" è un'elaborazione di ciò che ci circonda, dal vento che soffia, alla tigre mentre balza sulla sua preda.

Il punto di partenza delle Arti Marziali è associare la natura a un metodo di difesa efficace.

Fondendo questi due concetti durante la creazione delle tecniche, nascono gli stili.

6b3e5e8815b4fb1b44294413a0d77fac.jpg

Meglio essere un guerriero in un giardino, che un giardiniere in guerra.

Sviluppate nel 500 d.c. circa associando la filosofia del Buddismo Zen alle tecniche rudimentali di lotta dei monaci della regione di Henan (Cina), le Arti Marziali Orientali nascono come metodo di difesa a protezione del monastero di Shaolin.

Lo studio e il perfezionamento delle tecniche, basandosi sull'imitazione di ciò che è la natura, portarono alla nascita della Madre storica di tutte le Arti Marziali d'Oriente:

Lo stile Shaolin.

La diffusione di queste conoscenze nel resto dell'Oriente diedero origine alle arti marziali che conosciamo oggi, come il Tai Chi, Judo, Aikido, Kendo, il Karatè e molte altre.

Man%20Doing%20Pushup_edited.jpg

Ogni Stile si colloca su due principali filoni in base alle proprie caratteristiche: stile Esterno o stile Interno

 

Lo Stile Esterno segue lo sviluppo della forza muscolare, della velocità d'impatto e del controllo del proprio baricentro.

Lo Stile Interno insegna ad "accompagnare" la forza del nemico contro il nemico stesso, grazie a movimenti circolari. Si risponde alla forza con la morbidezza  e la rapidità d'azione.

Stili praticati

Stile Esterno tipico dei famosi monaci Shaolin, è uno estremamente dirompente, ma anche molto fluido, le cui tecniche si susseguono in maniera spontanea nella successiva.

I muscoli sono rilassati, ma reattivi, i riflessi sono pronti e la mente è sgombra e pronta a reagire nel modo più adeguato alla situazione.

Nel corso sono studiate le varianti "Mei Hua" (Shaolin del fiore di prugno) e "Si Pal Gi (Mantide della Corea del Nord)

Shaolin 

GAL_1_edited.jpg

Corso: Kung Fu - Tipologia: Stile Esterno

Tang Lang

sifupatrick2-e1603071195774_edited.jpg

Corso: Kung Fu - Tipologia: Stile Esterno

Direttamente dal monastero di Shaolin questo stile si ispira alle movenze e alle strategie di combattimento della mantide religiosa e alcuni spostamenti della scimmia.
Lo stile è caratterizzato da grande agilità e da una notevole velocità, con tecniche che sfruttano la rotazione sull'asse centrale del corpo nell'intento di annichilire l’avversario con attacchi continui e ripetuti.

Appartenente allo Changquan, il Tan Tui raggruppa una serie di tecniche corte a cui si rimandano gli stili classici del nord della Cina.

 

Ne esistono differenti versioni, ma principalmente basate su tecniche di gamba e del cosiddetto "pugno rovesciato"

 

Nel corso sono affrontate 12 differenti tecniche dello stile Tan Tui.

Tan Tui

tan%20tui_edited.jpg

Corso: Kung Fu - Tipologia: Stile Esterno

Pa kwa

7d5f9b9c49019bab354694e75c7025a4_edited_

Corso: Kung Fu/Tai Chi - Tipologia: Stile Esterno/interno

Pa Kwa o Ba Gua Zhang, ovvero il palmo degli 8 trigrammi, è uno degli stili fondamentali delle scuole interne-esterne.

La sua struttura ha origine dalla cosmologia taoista che cataloga i fenomeni dell'universo in gruppi di otto energie fondamentali

Con svariati movimenti per lo più circolari, la pratica è basata sul concetto dell'alternanza tra Yin e Yang, esprimendo il suo profondo significato di mutazione.

Lo stile Li di Taijiquan fu creato da Li Wan Dong, studente di Wang Lan Ting.

Da quest'ultimo Li imparò l’arte interna del Taijiquan del Wudang.

Questo stile si caratterizza nell'esecuzione molto lenta e per le sue tradizionali forme "basse".

Uno stile adatto a sviluppare mente e corpo, e, allo stesso tempo, ottimo per la difesa personale mantenendo nel suo insieme un alone di mistero per la pratica poco diffusa.

Li Wan Dong

Healing-Tai-Chi_edited.jpg

Corso: Tai Chi - Tipologia: Stile Interno

Qi Gong

Ashtanga Yoga

Corso: Tai Chi- Tipologia: Stile Interno

Qì Gong si riferisce a una serie di pratiche e di esercizi collegati alla medicina tradizionale cinese che prevedono la meditazione, la concentrazione mentale, il controllo della respirazione e particolari movimenti di esercizio fisico.

Si pratica generalmente come preparazione al Tai Chi e consente la cura e l'accrescimento della propria energia interna, ovvero il "Qì" (o Chi).

Nel corso di Tai Chi sono previste sessioni di meditazione e di automassaggio. 

Sfruttando le tecniche di digitopressione si agiste a livello muscolare e sensoriale per il risveglio mattutino o per favorire il sonno prima di coricarsi la sera.

Stimolano il corpo a reagire in modo migliore agli stimoli aiutando il praticante a entrare nel corretto stato mentale tipico delle Arti Marziali interne.

Meditazione e Automassaggio

Yoga libero

Corso: Tai Chi - Tipologia: Meditazione

Armi Tradizionali

armi_edited.jpg

Corso: Kung Fu/Tai Chi - Tipologia: Armi

Il programma didattico per entrambe le discipline (Kung Fu e Tai Chi) prevede l'apprendimento dell'uso di armi tradizionali.

 

Alcuni esempi sono: 

Bastone, Alabarda, Lancia, Coltelli, Spada a doppio taglio, Doppia Spada a doppio taglio , Sciabola, Ol Tzè Bon o "Shang Jie Gun" (tradizionali nunchaku).