Origini stile Tang Lang 螳螂拳

Le origini del Tang Lang sono legate a leggende come per la maggior parte degli stili poiché, più si va a ritroso nel tempo, più diviene difficile riscontrare fonti storiche attendibili o documentate.

Questo stile rientra negli stili cosiddetti "imitativi" in quanto emulano le movenze degli animali. In particolar modo il Tang Lang attinge dalla Mantide Religiosa. 

Da Shaolin, dunque, a Wang Lang, colui che viene identificato come il fondatore.

copertinatanglang.jpg

"Non esistono tecniche segrete, ma solo pazienza e costante allenamento"

L' ideatore del Tang Lang Quan, fu il monaco Shaolin 少林 Wang Lang e si narra sia nato nel 1610 e morto nel 1710 nel Monastero Hua Yan Si.

Originario del distretto di Tsi Mo nella provincia dello Shantung, visse nel XVII secolo, durante il passaggio dalla dinastia Ming (1368 – 1644 d.C.) alla dinastia Qing (1644 – 1911).

Frequentò il monastero Shaolin, vicino la montagna Song Shan nella provincia dell’Honnan, per necessità di migliorare il suo Kung Fu.

Alcuni affermano che quando l’Imperatore mongolo Kang Hsi diede l’ordine di distruggere il monastero, Wong Long fuggì dal monastero salvandosi.

wang-lang.jpg

Wang Lang 少林  (1610-1710?)

Negli anni seguenti vagò tra le montagne e, in questi luoghi incontrò diversi Maestri con i quali si scontrò oppure ne divenne allievo o amico. In questo modo apprese 17 metodi di combattimento e divenne un abilissimo spadaccino. Dopo questo lungo vagare si ristabilì vicino al suo luogo di origine, nel monastero buddista di Lao Shan, dove si praticava Kung Fu.

 

All’interno del monastero, Wang Lang veniva sempre sconfitto, e questo lo spinse a ricercare nuove metodologie di allenamento e nuove strategie per migliorare la sua abilità nel combattimento.

 

Ogni giorno si allenava in un bosco adiacente il monastero finché, durante una meditazione, fu disturbato da un insolito rumore che attirò la sua attenzione. Era una mantide religiosa che stava attaccando una cicala.

Attratto dall’insetto, Wang Lang, prese la mantide per studiarla. Nei giorni a seguire la osservò attentamente e prese l’ispirazione per creare un sistema di combattimento, del tutto nuovo.

Dopo mesi di attenta osservazione, creò una serie di tecniche creando così un nuovo stile che completò con l’agile movimento delle gambe della scimmia bianca (Pa Yun).

Attraverso una pratica costante e continui miglioramenti, arrivò a strutturare il suo stile della Mantide Religiosa.

Sfidò nuovamente l’abate che si accorse che Wang Lang era diventato più abile e aveva migliorato notevolmente la sua tecnica.

Wang Lang spiegò tutto all’abate e gli chiese di aiutarlo a migliorare ulteriormente ciò che lui aveva creato. I due studiarono insieme, migliorando e ampliando le tecniche dello stile, e il Tang Lang fu inserito negli stili di studio del monastero Lao Shan.

 

Wang Lang e l’abate crearono 12 "parole chiave" per descrivere i principi guida dello stile della mantide religiosa.

In realtà sembra che il Tanglang creato sia il risultato dell’unione di tecniche di 17 stili di Kung Fu:

 

  1. Tai Zu - Chang Quan (boxe lunga)

  2.  Zheng En - Chan Feng (avvolgere e chiudere)

  3. Ma Ji - Duan Da (combattere a stretto contatto)

  4. Huang You Zhan - Kao Shen (colpire il corpo dell’avversario con le braccia come bastoni)

  5. Jin Ji - Ke Shou Tong Quan (colpire a mano aperta)

  6. Liu Xing (Cai) - Gou Lou Tan Shou (agganciare intercettare pugno)

  7. Yan Qing - Zhan Na Die Fa (colpire contatto proiettare)

  8. Meng Su - Qi Shi Lian Quan (sette posizioni collegate)

  9. Han Tong - Tong Bei (stile ritenuto cuore del tanglang)

  10. Wen Yuan (Tian) - Duan Quan (boxe del pugno corto)

  11. Sun Heng - Hou Quan (boxe della scimmia)

  12. Mian Sheng - Mian Zhang (mano aperta sul viso dell’avversario - velocità)

  13. Huai De - Lan Cai Ying Beng (bloccare afferare colpire)

  14. Piao fang - Gun Lou Guan Er (spingere via tirare giù colpo alle orecchie)

  15. Lin Chong - Yuan Yang Jiao (calci dell’anatra mandarina)

  16. Cui Lian - Wo Li Pou Chui (taglio del ventre)

  17. Yang Gun - Kun Shou (mani avanti per colpire)

 

 

Da quando è stato creato lo stile della mantide religiosa si sono formati numerosi sottostili, diffusi poi fino ad oggi.

arrmi.jpg
LIN BIN XIAO.jpg

Li Bing Xiao 李冰霄 (1680-1760?)

Ovviamente dobbiamo affidarci alla leggenda per ricostruire la discendenza dello stile, tanto da aver solo traccia di coloro che susseguirono in base a scritti e testimonianze.

Li Bing Xiao, a volte citato in diverse formule come Li Ping Hsiao,  Li Er Gou o Shengxiao Daoren, è stato allievo di Wang Lang,

È vissuto nello Lai Yang, nella provincia dello Shandong prima dell’imperatore Qian Long, durante la Dinastia Qing.

Tuttavia è certo visse attorno al 1700.

Si Narra fosse un monaco Taoista che accolse l’allievo Zhao Qi Lu al monastero per potergli trasmettere l’arte del suo predecessore.

Meglio conosciuto come Zhao Zhu, anche per questo maestro esistono varianti del suo nome, data la traslitterazione errata in base alla pronuncia.
(Zhao Zhu, Zhao Zhu Qi Lu, Chao Chu Erh, Chao Chu , Xiao Ju)


Il Maestro Zhao Qi Lu è nato nello Dachi Shan, nella città di Laiyang nella provincia dello Shandong.
In base alla trasmissione orale delle svariate testimonianze sappiamo che Zhao Qi Lu era figlio unico di una famiglia ricca e questo fatto gli permise di intraprendere la strada del monastero. Conobbe un monaco Taoista, tale Li Bing Xiao, che lo accolse per diversi anni al fine di insegnarli tutto il sapere dello stile Tang Lang. Successivamente il maestro Li Bing Xiao se ne andò senza dare spiegazioni e senza mai più tornare, finchè attorno al 1800, Zhao Qi Lu morì.

zhao qi lu.jpg

Zhao Qi Lu 赵启路 (1740-1820?)

none.jpg

Ma Qiang马强 (1750-?)

Purtroppo non si hanno molte fonti a riguardo del maestro Ma Qiang, vi è soltanto un aneddoto riportato da Liang Xue Xiang, il quale racconta che suo padre salvò la vita di un uomo. Grato di questo gesto, quest’uomo si offri di insegnare il suo stile di arte marziale al figlio Liang Xue Xiang.

Nel percorso di apprendimento Ma Qiang parlò a lungo a Liang Xue Xiang del suo maestro Zhao Qi Lu e della sua discendenza di stile direttamente da Wang Lang.

Nato nel 1810 secondo alcuni, altri sostenfono sia nato nel 1790, Laing Xue Xiang era originario del villaggio di Yushan Kuang ma visse nella città di Hai Yang, sempre nella provincia dello Shandong.

È ritenuto il più importante maestro nello stile di Tang Lang poiché viene definito il creatore dello stile che di Mei Hua Tang Lang Quan (stile del fiore di prugno della mantide religiosa) , conosciuto anche come Taiji Mei Hua Tang Lang Quan ( stile supremo del fiore di prugno della mantide religiosa)

Creo non solo un manuale di forme ma anche vari scritti con movimenti ideati nel fondere stili classici Shaolin con il Tang Lang.

 

Dopo aver appreso lo stile della mantide di Ma Qiang, l’uomo salvato da suo padre, Liang Xue Xiang viaggio attraverso la Cina alla ricerca di altri Maestri per poter implementare la sua conoscenza, in modo da completare il suo Tang Lang.

Non è chiaro dove abbia viaggiato, tuttavia è possibile ipotizzare che il suo stile sia stato fortemente influenzato dallo Shaolin Mei Hua e da pratiche del Qi Gong.

Liang Xue Xiang fa ritorno nello Shandong attorno al 1855  dove ha continuato a insegnate il suo stile.

Morì attorno al 1890.

liang xue xiang.jpg

Liang Xue Xiang 梁学祥(1800-1890?)

hau long.jpg

Jiang Hua Long 江華龍 (1855-1924)

Il maestro Jiang Hua Long nasce nel 1855, è famoso nelle arti marziali come “La mano fantasma” per via della sua abilità nel colpire rapidamente di palmo.

Prima di iniziare l’apprendimento nel Tang Lang, apprese lo Hou Quan (Box della scimmia).

A circa 10 anni, nella città del Lai Yang nello Shandong, si avvicinò al Tang Lang tramite una variante, il Mei Hua Tang Lang sotto il maestro Liang Xue Xiang.

 

Il maestro Jiang Hia Long ha potuto apprendere, nel suo trascorso marziale, diverse tecniche di Pa-kwa (Baguazhang) tramite il maestro Wang Zhong Qing,  Lo stile Tong Bei Quan del maestro Chen De Shan  assieme alle tecniche di Xing Yi Quan.

Il Tong Bei e il Bagua contengono tecniche di Chang Quan con armi e con movimenti maggiormente estesi rispetto al Tang Lang. Ciò ne determina un diffusione di uno stile con leggere modifiche rispetto al Tang Lang e al Mei Hua Tang Lang.

 

Jiang Hua Long insegnò nello Yan Tai a Shandong, ma ormai era vecchio quando mise a punto il suo nuovo stile chiamato Ba Bu Tang Lang Quan, pertanto non venne diffuso facilmente a differenza del Mei Hua Tang Lang Quan.
Passo a miglior vita tra il 1924 e il 1926.

Varianti del suo nome lo vedono come Chi Chung Ting, Ji Zung Ting, Gi Tzung Ting.

E' conosciuto anche come Maestro Kee Chung Chong  del Mei Hua Tang Lang in Corea poiché, dopo essere stato uno studente di Jiang Hua Long e di Song Zi De, altro allievo di Lain Xue Xiang, insegnò a Lin Pin Zhang lo stile dei suoi predecessori.

 Lin Pin Zhang, grazie alla rivoluzione Cinese, si trasferì in Corea assieme ad altri maestri cinesi, portando con sé il proprio lignaggio marziale, diffondendo così il riconoscimento al proprio maestro Ji Chun Ting.

ji cu ting.jpg

Ji Chun Ting 迟春婷 (1880?-1950?)

lin pin zhing.jpg

Lin Pin Zhang  林品章 (1910-1982)

(Lin Pin Jang o Lin Ping Jiang, Lim Poom Chang , Lim Pom Chang).

Nato nel 1910, il maestro Lin Pin Zhang, fu studente di Ji Chung Ting nel Mei Hua Tang Lang Quan e imparò anche lo stile Taiji del Tang Lang dal maestro Sun Yuan Chang 孙元昌 (1857 – 1935).

Li Pin Zhang emigro da Lian della provincia dello Shandong in Corea attorno al 1940. Prima in Chuncheon per poi essere invitato a Seoul dall “Chinese Resident’s Association” per insegnare educazione fisica nella scuola primaria Cinese.

Successivamente iniziò a insegnare alla Chung Gook Tessa Gwon lo stile appreso dai suoi maestri, sia il Mei Hau Tang Lang Quan che il Taiji Mei Hua Tang Lang Quan, sempre con un certo riguardo per chi non fosse di origine Cinese.
A causa di un errore di archivio, si pensa sia morto nel 1983, sebbene fonti attendibili lo diano per defunto nel 1982.

 

Nel corso della sua vita Lin Pin Zhang conobbe un altro maestro immigrato dalla Cina, ovvero Lee De Jiang e, il confronto tra questi due, dette modo a Lee De Jiang di ampliare e perfezionare lo stile di Tang Lang già in parte appreso dal suo maestro Lee Yong De.

Lee de Jiang, oltre al proprio stile, tramandò quest’ultimo insegnandolo assieme a Lin Pin Zhang, al coreano Shin Myoung Sik 신명식 (1943-2016), ed è proprio da qui che la variante Mei Hua Tang Lang Quan, fino a quel momento mai insegnata ai coreani, iniziò a fuoriuscire dalla cerchia Cinese in modo autentico.